Salute e identità religiose

«La nascita, la malattia e la morte rappresentano momenti cruciali nella vita di un individuo, durante i quali, forse più che mai, assicurare il conforto della religione, garantire spazi per la spiritualità e la riflessione, e favorire riti e consuetudini quotidiane diventa non solo un gesto di attenzione e rispetto nei confronti del paziente, ma anche un vero e proprio fattore terapeutico».

Questo si legge nell’ incipit del volume “Salute e identità religiose” che è parte dell’ampio progetto “Insieme per prenderci cura”.

Fanno parte del Comitato Scientifico medici ed infermieri, professori universitari, autorità e responsabili di comunità e di organismi religiosi buddhisti, ebraici, cattolici, valdesi, evangelici e islamici. È convinzione comune che, pur nelle diversità teologiche, è possibile il dialogo e la collaborazione ecumenica, interreligiosa e interculturale fra le tre religioni monoteistiche e le grandi tradizioni spirituali, su argomenti specifici che rivestono importanza per la collettività.

Il volume è disponibile gratuitamente sul sito di "Insieme per Prenderci cura" in formato e-book (MOBI per Kindle) cliccando qui

Poiché non tutti hanno un lettore di e-book l'ho convertito in pdf. Per sfogliarlo o scaricarlo clicca qui

Leggi anche l'articolo su Quotidiano Sanità

 

 

 

 

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

Powered by Opengraph S. e T. - Note Legali - Ultimo aggiornamento 25 settembre 2017