Englaro: «Ho lottato per mia figlia»

Regione Lombardia dovrà risarcire Beppino Englaro, papà di Eluana, la giovane lecchese morta nel 2009 in una clinica friulana dopo essere rimasta in stato vegetativo per 18 anni.

Se non lo ricordi, il caso riguarda la decisione assunta nel 2009 da Roberto Formigoni. Il Governatore della Lombardia vietò la sospensione delle terapie su tutto il territorio regionale lombardo obbligando il padre di Eluana a trasferire la figlia in una clinica in Friuli Venezia Giulia, nonostante la sentenza della Cassazione che autorizzava la sospensione dell'accanimento terapeutico.

Leggi l'intervista a Beppino Englaro sul Giornale di Lecco cliccando qui

 

 

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
Pin It

Powered by Opengraph S. e T. - Note Legali - Ultimo aggiornamento 5 ottobre 2018